il nostro Corto d'Autore: "NOI ITALIANI PARLIAMO CON LE MANI"

Ecco il link per guardare il nostro Corto d'Autore:

NOI ITALIANI PARLIAMO CON LE MANI

pubblicato su Vimeo, che ci è stato finanziato dal Maeci in collaborazione con Anica. 

https://vimeo.com/504429196

 

play

 

Di Alida Cappellini, Jonas Carpignano e Luca Gregori 
Prodotto da Eagle Pictures in collaborazione con l’Associazione Italiana Scenografi Costumisti Arredatori

“Noi italiani parliamo con le mani” fa parte di un ciclo di sei cortometraggi inediti, legati a diverse aree artistiche: tra design e moda, editoria e lingua italiana (in relazione con il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri), cinema e spettacoli dal vivo, arte e patrimonio. Un viaggio per immagini lanciato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con l’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali.


La realizzazione di questo corto è stata possibile grazie alle sovvenzioni ottenute dalla vincita del bando di concorso da parte dell’ASC indetto dal MAECI e dall’ANICA nella scorsa estate, per promuovere la ripresa dell’Italia nei suoi vari settori produttivi.

Il settore di riferimento per cui è stato prescelto è “Design, Architettura e Moda” per la messa in evidenza della sinergia che esiste tra artigianato altamente specializzato e arte. 
Il mondo dello spettacolo, per sua peculiarità, è una sintesi di tutto questo: una grande rappresentazione teatrale, alla stregua di un film, non può esistere e non può diventare arte senza l’apporto di grandi artigiani collaboratori.

La vincita di questo bando rappresenta un ulteriore traguardo per la nostra Associazione, sempre attiva per dar luce alla qualità del nostro lavoro e del nostro artigianato, fiori all’occhiello dell’eccellenza italiana.

L'idea del corto è nata da un lavoro di cooperazione fra i nostri soci ( Alida CappelliniCarlo PoggioliLivia BorgognoniEva CoenTiziana Amicuzi ).

Il trattamento è stato scritto da Alida Cappellini con la preziosissima collaborazione di Jonas Carpignano che ha avuto l’idea geniale di rendere protagonista un luogo simbolo del racconto: il CRETTO DI BURRI A GIBELLINA. Dove il terremoto ha distrutto, è nata un’opera d’arte .

La realizzazione del progetto è stata curata poi da Carlo Poggioli, Tiziana Amicuzi, la quale ha contribuito nella composizione grafica della proposta  , e da Alida Cappellini che ha seguito tutta la preparazione e il girato nelle varie location italiane scelte.

Tutto è avvenuto durante la fase critica della pandemia inasprendo le difficoltà nella realizzazione, che non ne hanno impedito però la riuscita, grazie anche all’aiuto di EAGLE PICTURES, la produzione che ci ha sostenuto e ci ha fornito tutti i mezzi per concludere il progetto nel migliore dei modi. A tal proposito ringraziamo l’organizzatore Gianluca Leurini e la coordinatrice di produzione Vanessa Zerda Rueda.

Un caloroso ringraziamento a Luca Gregori, che si è preso il carico della regia e del montaggio e alle edizioni musicali di Ennio Morricone, che ci hanno permesso di usare un brano musicale che altrimenti non avremmo potuto permetterci con le risorse a disposizione .

Tuttavia, vogliamo porre l’accento sull’indispensabile contributo di tutte le ditte e gli artigiani dello spettacolo che ci hanno permesso di entrare nei loro laboratori. Senza di loro la macchina dello spettacolo non potrebbe andare avanti; sono tanti e sono da sempre i nostri sponsor: la sartoria TirelliIl CostumeRocchetti&Rocchetti per le parrucche, Laboratorio Pieroni per i cappelli e gli accessori, Pompei Shoes per le scarpe, Pikkio per i gioielli, Arte Idea per le sculture e, infine, Cinecittà che ci ha ospitato, il comune di Gibellina, il maestro Domenico Marco, i suoi musicisti e tutti coloro che hanno offerto un prezioso contribuito, anche gratuitamente.

Infine, rinnoviamo i ringraziamenti ai nostri soci onorari, che ci hanno permesso di usare le loro creazioni: Giorgio ArmaniMilena Canonero e Gabriella Pescucci.